Start-up: avviamento

La fase di avviamento, meglio definita come la fase di start-up, di un’impianto o più semplicemente di un utensile è per Airtechnology il momento fondamentale a dimostrazione pratica ed oggettiva della soluzione proposta.
Sei sono i passaggi che durante le fasi di start-up/avviamento, a prescindere dalla tipologia di impianto o soluzione proposta, vengono sempre seguite e che secondo Airtechnology sono le fasi fondamentali per una gestione qualitativa ad elevato valore aggiunto:

  1. Installazione
  2. Programmazione
  3. Test funzionali
  4. Backup
  5. Formazione e training
  6. Monitoraggio della produttività e dell’efficienza dell’impianto

I benefici derivanti dal processo di avviamento eseguito in maniera efficace ed efficiente, secondo le modalità Airtechnology sono:

  • Rapida e corretta inizializzazione dell’impianto
  • Comprovata riduzione dei rischi e dei ritardi
  • Mantenimento e validazione della garanzia
  • Controllo e delle efficienze e delle ergonomie degli utensili prima della loro messa in servizio
  • Supporto completo da parte di tecnici specializzati dall’inizio alla fine del processo

Al termine del processo di avviamento e prima del rilascio finale della soluzione o dell’utensile installato, l’affiancamento alla produzione e l’analisi dell’efficienza dell’impianto sono attività fondamentali che ci permettono di rilevare eventuali ulteriori parametri di ottimizzazione, aventi come obiettivo la piena soddisfazione del cliente.

Quali sono:

  • Ulteriori implementazioni dei parametri utensile per un aumentata efficienza produttiva
  • Rilevamento di componenti produttivi errati o non a disegno che possano inficiare il processo di assemblaggio
  • Indirizzare la corretta formazione e training in funzione delle necessità e delle peculiarità del personale nei diversi ruoli di utilizzo