Agosto 28 2020 0Comment
AVVITATORI AUTOMATICI  Avvitatori per assemblaggio industriale Gli avvitatori automatici sono avvitatori che eseguono parte del ciclo di avvitatura in automatico, senza interazione specifica dell'operatore.

AVVITATORI AUTOMATICI E SEMI-AUTOMATICI

Avvitatori automatici cosa sono?

Gli avvitatori automatici sono avvitatori che eseguono parte del ciclo di avvitatura in automatico, senza interazione specifica dell’operatore.

Avvitatori semi-automatici cosa sono?

Gli avvitatori semi-automatici sono avvitatori che per eseguire parte del ciclo di avvitatura debbono essere coadiuvati dall’operatore.

Come si gestisce un processo di automatizzazione dell’avvitatura?

Quando gestiamo avvitatori automatici all’interno di un processo di avvitatura, è necessario avere ben chiaro:

  • le dimensioni della vite che deve essere alimentata in automatico
  • il punto applicativo in cui la vite deve essere avvitata

 

Si procede quindi all’automatizzazione del processo di avvitatura per STEP.

 

STEP 1: IL SISTEMA DI ALIMENTAZIONE

In funzione della lunghezza della vite o dell’ambiente è necessario (a volte obbligato dalle dimensioni della vite stessa) selezionare il tipo di alimentatore da utilizzarsi:

  • sistemi a lama basculante per viti massimo M6 con lunghezza di gambo entro i 25 mm (CM20, CM30, CM40)
  • sistemi a lama basculante AUTOAVANZANTE per viti massimo M6 con lunghezza di gambo entro i 25 mm (CM30T, CM40T)
  • sistemi a vibro tazza per viti con lunghezza e dimensioni superiori (CM-501, CM-502)

 

STEP 2: il BOX DI CONTROLLO

La selezione del box di controllo risulta importante e fondamentale per la gestione dell’automatismo in applicazioni ad uso automatico o qualora non si disponesse di una logica di controllo integrata nella linea o di familiarità con i sistemi PLC. Le versioni disponibili:

  • una per gestione di singola stazione
  • una più completa con interfaccia PROFINET con possibilità di gestione multipla

La selezione del box di controllo non è necessaria per le applicazioni di sistemi auto alimentati ad uso manuale

 

STEP 3: L’AVVITATORE PIU’ IDONEO

La parte qualitativa del serraggio è normalmente determinata in maniera preponderante dalla tipologia di motorizzazione che si intende adottare; è importante in funzione della criticità del giunto e della cadenza produttiva selezionare la corretta motorizzazione: elettrica, pneumatica o elettronica.

 

STEP 4: AUTOMAZIONE O SEMI-AUTOMAZIONE

Per tutte le applicazioni automatiche e manuali è importante definire le corse necessarie all’utilizzo (uso automazione) e il tipo di azionamento (uso manuale).

Le slitte VT78 di Airtechnology sono dotate di sistema a doppia corsa a movimento pneumatico mediante cilindri: le corse standard sono 50mm per accostamento ed 80 mm per avvitatura, con possibilità di variazioni delle corse in funzione di ogni specifica esigenza.

Per le applicazioni ad uso manuale va selezionato il tipo di azionamento richiesto se con sistema auto avanzante (premendo la leva di start dell’avvitatore il sistema attraverso un pistone interno tiene premuta la vite) o ad azionamento a pressione in cui lo start viene generato dalla pressione dell’operatore verso  il punto di avvitatura.

 

STEP 5: LE TESTINE

Per finire la selezione della testina è normalmente funzione della tipologia di vite e del punto applicativo; in caso di stazioni automatiche la scelta può avvenire selezionando la stessa tra quelle riportate in tabella con o senza tubo di trattenimento vite; mentre per le teste relative ad impianti ad uso manuale tale selezione avviene già ad opera nostra in funzione delle informazioni ricevute adottando la testina che ne garantisce le migliori performance.

 

#Airtechnology con te per individuare il prodotto che può soddisfare al meglio le tue esigenze.

Write a Reply or Comment